Corso sull'Advocacy: 24 e 25 settembre con crediti per gli assistenti sociali

Riprendiamo dopo l'estate la formazione. Per una formazione dalla A alla Z cominciamo con la A di Advocacy.

Si tratta di una pratica utile per tutti gli operatori che intendano approfondire la capacità di portare le istanze del proprio utente all'attenzione di quanti concorronno alla presa delle decisioni su/per esso.

Spesso, infatti, l'utente soffre di particolari problematiche che gli rendono difficile se non impossibile essere "l'avvocato di se stesso". Ha bisogno infatti di una persona che sappia interpretarne le esigenze e comunicarle con la competenza necessaria a promuovere l'ascolto in vista di decisioni cui partecipare attivamente.

La pratica dell'Advocacy trova applicazione ed utilità in molteplici contesti di vita del minore o in generale della persona affidataci: casa famiglia, comunità, ma pure il contesto familiare e scolastico, nei quali si prendono decisioni che contribuiscono a creare o ostacolare le condizioni per una crescita armonica della persona.

Il corso che proproniamo si articola in complessive 16 ore, suddivise in due giornate di otto ore ciascuna.

Verrà tenuto dalla dott.ssa Paola Turroni, formatrice e consulente di Advocacy nonché Presidente dell'Associazione Advocacy, tutela e voce dell'infanzia.

E' stata attivata la procedura per il riconoscimento dei crediti che verranno riconosciuti dal Croas (Ordine Assistenti sociali della Regione Sardegna)

Si terrà presso i Salesiani di Selargius in via don Bosco 14.

I costi di iscrizione sono di euro 210 per gli operatori esterni alla Passaparola e di euro 50 per gli operatori interni.

Per ogni altra informazione e iscrizione scarica il depliant e la scheda di iscrizione che trovi in alto a destra.

 

Inserisci un commento su Facebook